Il mondo del Lavoro e il futuro della Sinistra

Ne discutono Susanna Camusso, Stefano Fassina, Alfiero Grandi, Gennaro Migliore, Stefano Rodotà, Mario Tronti
in occasione della presentazione del libro a cura di Alfiero Grandi RIUNIFICARE IL MONDO DEL LAVORO È POSSIBILE OGGI?  03 febbraio 2014 ore 16.30 presso la CGIL Roma e Lazio via Michelangelo Buonarroti n.12 ROMA

1850-1 Riunificare mondo lavoro_Grandi_cop_2È già da tempo che la politica non si rapporta più in maniera diretta, men che meno empatica, con il mondo del lavoro subordinato, oggi più che mai frantumato, diviso. E nemmeno la sinistra ha fatto eccezione, sia per le sue inefficaci scelte politiche, sia perché è stata investita dal rimprovero generalizzato alla politica. D’altro canto, la rabbia dei lavoratori troppe volte porta fuori strada, verso scelte difensive e spesso perdenti; le forme di lotta da tempo indicano sempre più frequentemente il prevalere della disperazione.
Nella gravissima crisi attuale, e contro l’uso politico che ne viene fatto, la sinistra deve allora aiutare i lavoratori a riprendere consapevolezza della loro forza potenziale, rispetto a una condizione subalterna sempre più unificante verso il basso. Deve farlo partendo dalla consapevolezza che per i lavoratori subordinati la sinistra oggi non è più la prima opzione di voto, e che ciò dipende dall’assenza di risposte politiche adeguate alla loro concreta condizione e dalla mancanza di una proposta che indichi la possibilità di invertire il giogo della subalternità. Ma per farlo bisogna cambiare il modello di sviluppo.

Collana Materiali, Pagine 268, Prezzo 13,00 euro

Giornata di studio “Enrico Berlinguer. La serietà della Politica”

L’Ass. per il Rinnovamento della Sinistra, la Fondazione Centro studi di Politica Economica, il Centro per la Riforma dello Stato, l’Associazione Enrico Berlinguer e Futura Umanità vi invitano alla Giornata di studio “Enrico Berlinguer. La serietà della Politica” Martedì 11 febbraio 2014.ore 10.00 -17.00 – Sala delle Colonne, Camera dei Deputati, Roma, via Poli 19,

Presiede Aldo Tortorella

Relatori
Francesco Barbagallo
Enrico Berlinguer nella storia d’Italia
Laura Boella
La politica e la vita
Lucio Caracciolo
Il mondo di Berlinguer
Giorgio Lunghini
L’austerità come filosofia sociale
Alberto Melloni
Chiesa e questione cattolica in alcuni scritti di Enrico Berlinguer

Questa giornata di studio non vuole essere solo un ricordo di una persona cara a molti nel trentesimo della morte, ma un esame
dei motivi essenziali presenti nella sua iniziativa politica e del suo permanere nel discorso pubblico nonostante il radicale mutamento della realtà in ogni campo. “Serietà” non è il contrario della leggerezza o della giocosità, né sinonimo della gravità o, peggio, della sicumera. “Serietà” significa “consapevolezza piena degli obblighi assunti”, “affidabilità”, “schiettezza”, “sincerità”, “onestà”- come
recitano i buoni dizionari. Ciò non attiene soltanto al campo della morale, ma interessa la politica. Dei politici importanti rimangono spesso stereotipate immagini (tanti monumenti a Mazzini, ma i più ignorano che nell’Italia unita morì clandestino sotto falso nome).
Una sorte simile è spettata almeno in parte anche a Enrico Berlinguer. Ma è vero che egli abbia oscillato, come si è scritto, tra il consociativismo (intriso di accortezza togliattiana) di una sua prima fase e la chiusura in una supposta ‘diversità comunista’ (intrisa di predicazione ideologica) della ultima fase? O non c’era in lui il senso di un intero tempo politico che si chiudeva e il bisogno di pensarne uno nuovo?

Si prega di confermare la partecipazione (tel. 06 67111, mail: info@enricoberlinguer.org). Accrediti dalle ore 9.00 Per gli uomini, sono di rigore giacca e cravatta.

About author

1 (2)