Ordine del giorno approvato dal Forum delle associazioni per la sinistra

Associazione per il Rinnovamento della Sinistra, Uniti a Sinistra, Associazione RossoVerde, Sinistra RossoVerde, L’Altralombardia, Sinistra Ligure, Sinistra Romana, articolouno, Cias, Bella Ciao, Movimento sardista, Associazione Luigi Longo, Per la sinistra.

ORDINE DEL GIORNO

Sulla base delle decisioni prese nell’assemblea del 10 marzo e aderendo agli indirizzi del documento presentato il 7 novembre del 2006 diamo vita al

“Forum delle associazioni per la sinistra”

aperto all’adesione di soggetti individuali e collettivi che vogliano contribuire alla nascita di un soggetto politico della sinistra che abbia alla propria base l’idea di un nuovo socialismo, pacifista, ambientalista, antiliberista, libertario, partecipativo, in cui possano riconoscersi i lavoratori e le lavoratrici del nostro paese e quanti non hanno oggi rappresentanza.

Salutiamo le grandi novità intervenute negli ultimi mesi e ricche di promesse per l’avvenire: la decisione della Sinistra Ds di dare vita ad un movimento autonomo; la disponibilità dei Verdi e del Pdci ad un percorso unitario; la decisione della Sinistra Europea di tenere in giugno il proprio congresso fondativo.

Auspichiamo che tutti questi percorsi trovino al più presto un punto di incontro che sia l’inizio di un cammino di unitario che è responsabilità dei partiti, dei movimenti e dei loro gruppi dirigenti attuare. Lo scopo è di dare vita ad un soggetto unitario, una casa per quanti, da anni, attendono che la sinistra trovi la forza dell’unità per noi oggi e per le giovani generazioni.

Siamo coscienti che l’unità è un cammino accidentato, sul quale altri tentativi sono falliti. La condizione essenziale per avere successo è la disponibilità di ciascuno a una discussione vera, senza pregiudiziali relative ad appartenenze a partiti e movimenti della sinistra, in cui ciascuno concorra alla realizzazione dell’obiettivo comune.

Auspichiamo che le forze politiche organizzate, i movimenti, la sinistra diffusa possano oggi darsi alcuni obiettivi comuni. Proponiamo perciò:

– di costruire nei territori le “Case della sinistra”, in cui siano presenti sia i soggetti organizzati – partiti, associazioni, movimenti – che i singoli interessati alla costruzione di un nuovo soggetto politico della sinistra italiana.
– di dare vita, nelle istituzioni elettive tanto nazionali che territoriali, a coordinamenti tra gli eletti appartenenti ai gruppi della sinistra dell’Unione al fine di incidere sull’agenda dei governi nazionale e locali.
– di lavorare sin da ora perché negli appuntamenti elettorali successivi a quelli attuali si possano presentare liste comuni della sinistra.

La prospettiva di un soggetto politico unitario passa attraverso uno straordinario lavoro di rinnovamento della cultura politica ma anche da un’intesa da costruire su punti essenziali e irrinunciabili di impegno comune.

Roma, 11 maggio 2007

Un Forum delle associazioni per la sinistra – Relazione di Piero Di Siena al Forum dell’11 maggio 2007